New York: incendio nello Strand Building. Un morto e due feriti
Pubblicato da

New York: incendio nello Strand Building. Un morto e due feriti

Ancora sconosciute le cause dell’incendio che si è sviluppato ieri mattina, verso le 11 (ora locale) nello Strand Builing, il grattacielo di 36 piani di Manhattan, a New York, all’angolo tra la 43esima e la Decima strada. Le fiamme, divampate al 20° piano per quello che potrebbe essere stato uno scoppio, nel giro di pochi minuti hanno iniziato a diffondersi in tutto il palazzo, bloccando per qualche ora le persone all’interno dell’edificio.

Momento di forte tensione, che ha portato le forze dell’ordine a far evacuare non solo l’intero palazzo, ma anche la zona circostante, per evitare che i numerosi detriti che volavano ovunque colpissero i passanti.

Danny Glover, portavoce dei Vigili del Fuoco, ha riferito che sul posto sono immediatamente intervenute 40 unità, ovvero circa 130 pompieri per cercare di domare l’incendio.

Al momento il bilancio è stimato a due feriti, di cui al momento non si conoscono le condizioni, e un morto, anche se sembrano esserci versioni discostanti, visto che alcuni giornali hanno riportato che ci sia solo un ferito grave.

Tra i primi a dare la notizia c’è Mickey Atwal, bloccato al 26° piano insieme alla moglie e alla bimba di 2 anni. Sul suo profilo Twitter (@MickeyAtwal) dà l’allarme e posta una foto, quella che LeNews ha usato per l’articolo. Un’ora più tardi un nuovo status, che aggiorna sulla situazione: sono ancora intrappolati, l’ascensore non funziona ed è sul balcone con la sua famiglia. E’ solo dopo due ore che scrive che sia lui che tutti e tre stanno bene e che i Vigili del Fuoco sono riusciti a raggiungere il piano, ma che gli inquilini non si possono ancora muovere per via delle scale antincendio bloccate. Bisognerà aspettare altre due ore, per il Tweet che, dopo i ringraziamenti vari, annuncia che finalmente un passaggio è stato liberato.

0 0 1387 06 gennaio, 2014 Senza categoria gennaio 6, 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

ADS

DOMINI

CERCA SUL SITO

Spot