Pubblicato da

Mondiali in Brasile, la preparazione comincia ora

Come si conviene a un evento che s’incentra sullo spettacolo e l’atmosfera festiva, chi prima arriva meglio alloggia. Per la sua durata, un grande evento come il Campionato del Mondo di calcio è una possibilità che viene data non solo al tifoso di calcio ma ad ogni turista di affacciarsi su un paese, un contesto culturale. Da sempre, il Brasile fa rima con calcio che ne è forse la vetrina più sdoganata. Il prossimo appuntamento iridato terrà sicuramente fede a questa fama tant’è che sebbene sia nato altrove vivere la festa del pallone in Brasile sarà per tutti come accompagnare il pallone e celebrare il suo ritorno a casa. Per approfittare al meglio dell’appuntamento quadriennale che si annuncia eccezionale, non è presto informarsi convenientemente.

 

Maggior parte dei viaggi in Brasile si svolge senza problemi. Conviene tuttavia, come altrove seguire le raccomandazioni di sicurezza nei media e presso le autorità locali per interpretare al sapientemente la situazione del momento.

A Rio De Janeiro, si rilevano numerose aggressioni contro turisti. La prudenza è dunque imprescindibile, soprattutto in certi quartieri (centro, Lapa, Cinelândia, Catete, Gloria, Santa Teresa, Copacabana, Flamengo) e lungo le spiagge così come sui siti turistici. Inoltrarsi nelle favelas è formalmente sconsigliato, anche nell’ambito di una visita guidata organizzata da un’agenzia professionale. Ogni incidente deve essere notificato alla polizia turistica.

Nelle città balnearii del Nordeste, come Fortaleza, Natal e São Luis, l’insicurezza è relativamente contenuta rispetto a Rio de Janeiro. Lo stesso vale per le spiagge di Salvador de Bahia e Recife, o anche le storiche città barocche dello stato di Minas Gerais. Tuttavia, le stradine dei quartieri non turistici del centro-città di Salvador de Bahia sono da evitare.
Nella misura del possibile è meglio rinunciare a trasferimenti dall’aeroporto internazionale in tarda notte o presto la mattina, su strade poco trafficate a quelle ore, a meno che non si effettui il viaggio con dei “tour Operator” che si fanno carico della sicurezza dei clienti.

La prudenza da adottare durante i Mondiali è quella che si raccomanda In periodi come le feste di fine e inizio anno come del carnevale. I viaggianti dovranno essere doppiamente attenti, in particolar modo nelle città di Rio de Janeiro e Salvador De Bahia. Il discorso si estende a tutto il Nordeste.

A São Paulo, bisogna rimanere molto vigili in certi quartieri turistici o decentrati della città dove si tengono soprattutto fiere commerciali e seminari internazionali: il vecchio centro turistico (Praça da República, Praça da Sé a Estação da Luz nei pressi della sala di concerto “Sala São Paulo” e del museo Pinacoteca); quartiere di Morumbi; campus universitario (“Cidade Universitária”) e all’interno come all’esterno del Centro Eventi e Fiere “Anhembi” dove laptop, smartphone e altri oggetti di lusso sono spesso bersagli di ladri. Infine, è fortemente sconsigliato avventurarsi nelle favelas.

Anche se la situazione globale di sicurezza a São Paulo è migliorata grazie alla crescita economica, è meglio diffidare dalle parvenze di sicurezza. Ciò vale anche per i quartieri chic della città, per strada evidentemente ma anche nei ristoranti rinomati e nei luoghi pubblici.

Furti di borse a mano sono frequenti. La violenza fisica in occasione di tali furti è piuttosto limitata, ma al minimo dubbio, si consiglia di cercare un rifugio in un luogo sicuro (ristorante, bar, centro commerciale)

Durante le corse in taxi, bisogna assicurarsi di non aver dimenticato nulla nella machina ed essere ancor più attenti al momento di lasciarla, soprattutto nelle vie deserte e buie, in quei luoghi dove non vi è vigilanza all’ingesso.

Evitate di aprire finestre e porte durante il tragitto per reagire alle domande dei passanti, anche se sembrano innocenti e anche se il traffico è denso. Dal 2012 l’escalation di tensione tra gang criminali e polizia ha fatto qualche vittima collaterale colpita da pallottole. Questi scambi di colpi di fuoco tra polizia e bande criminali sono tuttavia finora limitati alle favelas e ai periferici quartieri industriali.

La lotta per l’eliminazione della criminalità nel quartiere Cracolândia all’inizio del 2012 si è rivelata inefficace e le bande di consumatori di crack hanno rioccupato in maniera ancor più ostentativa il loro vecchio regno intorno alla stazione de Luz (“Estaçâo da Luz).

A Brasilia, una sana prudenza è d’obbligo, soprattutto la notte tanto nel centro città quanto nelle città “satellite” e i quartieri abbandonati. Sono stati rilevati anche qui, alcuni casi di furto a mano armata.

In tutte le grandi città, furti e aggressioni a mano armata sono frequenti, anche di giorno. Tensioni sociali danno a volte luogo a manifestazioni. Altrove, su alcune vie o in certi agglomerati (in particolar modo negli stati di Amazonas, Acre, Rondônia e Mato Grosso, ma anche nei dintorni di Salvador de Bahia), non sono escluse esazioni.

Lungo il confine con il Venezuela, sono stati segnalati dei rapimenti.

In maniera generale, e nello scopo di minimizzare i rischi, conviene rispettare i seguenti accorgimenti:

  • Evitare di portare ostensivamente gioielli, vestiti o oggetti di valore e portare con sé solo il minimo, soprattutto in spiaggia;
  • Non resistere mai in caso di aggressione;
  • Evitare ogni luogo isolato, scarsamente illuminato o poco frequentato;
  • Resistere a ogni tentazione avventurista e prediligere soggiorni organizzati (Pantanal e Amazonia in particolare). Evitare il camping;
  • Diffidare da bevande proposte da sconosciuti e non lasciare mai il proprio bicchiere incustodito;
  • Solitamente si consiglia al turista di Evitare tornei di calcio, eventi, duranti i quali sono attivi perturbatori e delinquenti. Non sarà il caso questa volte né tanto meno è il nostro scopo.

Se rispettati alcuni accorgimenti, il Brasile è sicuramente una meraviglia del mondo da godersi e il mondiale sarà un evento di cui si ricorderà la storia. Il Brasile ha una delle migliori polizie al mondo, anche se la si reputa a volte troppo rigida e brutale. Comunque sia, misure particolarmente severe come il rinforzamento degli effettivi saranno prese per i campionati del Mondo. In quest’articolo abbiamo pubblicato informazioni che non mirano a spaventare bensì a consegnare a ogni turista o tifoso di calcio la fetta di responsabilità che gli permette di gestirsi con regole in gran parte facili da applicare. Fatto quello, buon Brasile e buon Mondiale a tutti!

0 0 955 16 marzo, 2014 Sport marzo 16, 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

ADS

DOMINI

CERCA SUL SITO

Spot