Rogers doma lo Zoncolan, Quintana dimostra di essere il migliore
Pubblicato da

Rogers doma lo Zoncolan, Quintana dimostra di essere il migliore

Aru in difficoltà alla fine si difende bene – Con la 20^, e penultima, tappa si chiude di fatto il Giro d’Italia. Infatti domani gli atleti saranno attesi dalla passerella finale che lo porterà da Gemona del Friuli a Trieste, 172 chilometri in pianura, con il circuito triestino ripetuto per 8 volte. E così la tappa di questo pomeriggio incorona l’ultimo re della montagne, Michael Rogers, nella foto, che doma il terrificante Zoncolan, e vince, seconda tappa in questo giro e seconda in assoluta alla corsa “rosa” nei suoi 12 anni di carriera, in solitaria dopo una lunga fuga composta da 15 atleti, tra cui il sempre positivo Franco Pellizzotti, che recupera ulteriori posizioni in classifica e sfiora la top ten, che nel finale raggiunge e scavalca il povero Francesco Manuel Bongiorno, il quale a circa due chilometri dal traguardo viene spinto da un tifoso che gli fa perdere l’equilibrio ed è costretto a ripartire su pendenze del 15-16% e così perde anche la coda di Rogers che lo stacca e scappa verso il successo. Alle loro spalle Nairo Quintana dimostrava ancora una volta di essere il migliore in salita e resisteva ai timidi tentativi di Rigoberto Uran Uran, che non riusciva a staccare il connazionale, ma ci riusciva con Fabio Aru, non in forma come i giorni passati, che perdeva presto la ruota del rivale al 2° posto, ma nel finale trovava la forza di riprendersi e giungere nemmeno tanto distante dai due, praticamente attaccato anche a Rafal Majka che tentava l’ultimo assalto al podio. Poco più dietro Pierre Rolland e Domenico Pozzovivo, anche loro due meno brillanti degli altri giorni. Da segnalare che resta da assegnare l’ultima maglia, quella rossa della classifica a punti, con in lizza Nacer Bouhanni e Giacomo Nizzolo, divisi da appena 26 punti, grazie ai 60 punti in palio al vincitore di domani. Di seguito ordine d’arrivo e classifiche.
Ordine d’arrivo 20^ tappa (Maniago – Zoncolan, 167 km)
1-Michael Rogers (Aus) – 4h41’55 (abb. 10”)
2-Franco Pellizzotti – a 38” (abb. 6”)
3-Francesco Manuel Bongiorno – a 49” (abb. 4”)

4-Nicholas Roche (Irl) – a 1’35”
5-Brent Bookwalter (Usa) – a 1’37” (abb. 1”)

17-Nairo Quintana (Col) – a 4’45”
18-Rigoberto Uran Uran (Col) – s.t.
21-Rafal Majka (Pol) – a 4’58”
22-Fabio Aru – a 5’01”
23-Pierre Rolland (Fra) – a 5’05”
24-Domenico Pozzovivo – a 5’10”
Classifica generale (maglia rosa)
1-Nairo Quintana (Col) – 83h50’25”
2-Rigoberto Uran Uran (Col) – a 3’07”
3-Fabio Aru – a 4’04”
4-Pierre Rolland (Fra) – a 5’46”
5-Domenico Pozzovivo – a 6’41”
6-Rafal Majka (Pol) – a 7’13’’
Classifica a punti (maglia rossa)
1-Nacer Bouhanni (Fra) – 251
2-Giacomo Nizzolo – 225
3-Elia Viviani – 173
4-Roberto Ferrari – 161

Classifica GP montagna (maglia azzurra)
1-Julian David Moreno Arredondo (Col) – 173 punti
2-Dario Cataldo – 132
3-Nairo Quintana (Col) – 88

6
-Fabio Aru – 57
10-Franco Pellizzotti – 42
Classifica giovani (maglia bianca)
1-Nairo Quintana (Col) – 83h50’25”
2-Fabio Aru – a 4’04”
3-Rafal Majka (Pol) – a 7’13”

11-Enrico Battaglin – a 2h06’51”

12-Edoardo Zardini – a 2h09’41”

0 0 1028 31 maggio, 2014 Ciclismo maggio 31, 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

ADS

DOMINI

CERCA SUL SITO

Spot