Pirazzi vince in fuga, non si placano le polemiche dopo lo Stelvio
Pubblicato da

Pirazzi vince in fuga, non si placano le polemiche dopo lo Stelvio

Grande prova dell’azzurro, Quintana resta in rosa – Bella impresa per Stefano Pirazzi, nella foto, che vince la 17^ tappa del giro d’Italia, 208 chilometri da Sarnonico a Vittorio Veneto, dopo una fuga da lontano con un’altra ventina di corridori, e che l’ha visto vincere la volata con altri cinque, lasciandosi poi andare ad un brutto gesto, quello dell’ombrello, in polemica con i giornalisti che fin qui lo avevano criticato. Il gruppo della maglia rosa, che dall’altro giorno è sulle spalle di Nairo Quintana, ha accusato un ritardo di oltre 15 minuti, prendendosela con grossa calma. Ma sono continuate le polemiche dopo lo Stelvio, nella tappa dell’altro giorno, quando, lo ricordiamo, lo stesso Quintana scendendo dalla “Cima Coppi”, prese in largo ed andò in fuga, mantenendo, poi, il vantaggio sui rivali anche nell’ascesa finale e prendendosi successo e maglia di leader, nonostante in discesa gli altri corridori, su suggerimento delle loro ammiraglie, avevano rallentato viste le avverse condizioni meteorologiche, neve, freddo e strada bagnata, ed una comunicazione della giuria mal interpretata, con molti che hanno interpretato la comunicazione come uno stop momentaneo, cioè nessuno doveva andare in fuga. Alla fine dopo una riunione ieri mattina, si è deciso di non penalizzare nessuno. Oggi, intanto, la 18^ tappa prevede ancora alta montagna, ma anche molti attacchi nei confronti di Quintana, verso il quale hanno tutti un po’ il dente avvelenato. Di seguito, invece, vediamo ordine d’arrivo di ieri e le classifiche.
Ordine d’arrivo 17^ tappa (Sarnonico – Vittorio Veneto, 208 km)
1-Stefano Pirazzi – 4h38’11 (abb. 10”)
2-Tim Wellens (Bel) – s.t. (abb. 9”)
3-Jay McCarthy (Aus) – s.t. (abb. 4”)
4-Thomas De Gendt (Bel) – s.t. (abb. 1”)
5-Matteo Montaguti – s.t. (abb. 2”)

28-Rigoberto Uran Uran (Col) – a 15’36”
30-Cadel Evans (Aus) – s.t.
33-Ryder Hesjedal (Can) – s.t.
37-Rafal Majka (Pol) – s.t.
42-Fabio Aru – s.t.
45-Pierre Rolland (Fra) – s.t.
47-Nairo Quintana (Col) – s.t.
56-Domenico Pozzovivo – s.t.
57-Wilco Kelderman (Ola) – s.t.
Classifica generale (maglia rosa)
1-Nairo Quintana (Col) – 73h05’31”
2-Rigoberto Uran Uran (Col) – a 1’41”
3-Cadel Evans (Aus) – a 3’21”
4-Pierre Rolland (Fra) – a 3’26”
5-Rafal Majka (Pol) – a 3’28’’
6-Fabio Aru – a 3’34”
7-Domenico Pozzovivo – a 3’49”
8-Wilco Kelderman (Ola) – a 4’06”
9-Ryder Hesjedal (Can) – a 4’16”
Classifica a punti (maglia rossa)
1-Nacer Bouhanni (Fra) – 251
2-Giacomo Nizzolo – 225
3-Elia Viviani – 173
4-Roberto Ferrari – 161

Classifica GP montagna (maglia azzurra)
1-Julian David Moreno Arredondo (Col) – 95 punti
2-Robinson Eduardo Chalapud Gomez (Col) – 69
3-Tim Wellens (Bel) – 63
4-Dario Cataldo – 62

7-Diego Ulissi – 39
9
-Fabio Aru – 37
Classifica giovani (maglia bianca)
1-Nairo Quintana (Col) – 73h05’31”
2-Rafal Majka (Pol) – a 3’28”
3-Fabio Aru – a 3’34”

8-Diego Ulissi – a 1h07’56”
12-Enrico Battaglin – a 1h41’48”

0 1 1513 29 maggio, 2014 Ciclismo maggio 29, 2014

1 comment

  1. franz

    ha fatto bene, alla faccia di quei giornalisti che sanno solo criticare e denigrare seduti su una comoda poltrona al fresco

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

ADS

DOMINI

CERCA SUL SITO

Spot