Pubblicato da

Greenpeace rapporto su incidente Costa Concordia, inquinamento

IL GIGLIO – Dal rapporto di Greenpeace sull’incidente della Costa Concordia presso il Giglio emerge un buono stato dei fondali marini, ma vi è presenza di tensioattivi come ad esempio l’ammoniaca.

Il ministero dell’Ambiente ha commentato il rapporto dicendo:”non si riscontrano fenomeni significativi di inquinamento dell’acqua del mare“. Idrocarburi e saponi non sono nemmeno rilevati dagli strumenti di analisi quindi si presume siano al di sotto anche delle soglie di rischio.

Il Giglio – afferma Alessandro Giannì, direttore delle campagne Greenpeace - è un un patrimonio ambientale che avremmo dovuto custodire meglio. Bisogna fare di più per tutelare l’area nel cuore del Santuario dei cetacei”. Per Vittoria Polidori, responsabile della campagna Inquinamento, l’esito delle analisi “non è allarmante ma sembra indicare che una contaminazione potrebbe già esserci

 

Matteo Medugno

0 0 847 09 marzo, 2012 Cronaca Italia marzo 9, 2012

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

CERCA SUL SITO

Spot