” I cantieri dell’immaginario”: la cultura illumina l’avvilito centro storico di L’Aquila
Pubblicato da

” I cantieri dell’immaginario”: la cultura illumina l’avvilito centro storico di L’Aquila

L’Aquila riaccende i riflettori su se stessa.aq3

Fino al 14 agosto il disabitato centro della città, ferito e ingabbiato dai sostegni  del dopo sisma, grazie alla manifestazione culturale di musica teatro e danza “ I Cantieri dell’immaginario”, giunta alla terza edizione, che utilizza proprio i cantieri della ricostruzione come set scenografico, permetterà alla indebolita e avvilita città di tornare ad accendersi  all’interno di quel lembo di nuova vita post-terremoto, in cui è avvolta ormai da cinque anni. La rassegna è  promossa dal Ministero dei Beni e le Attività culturali.

I Cantieri dell’immaginario coinvolgeranno anche la zona rossa del centro storico, dove erano i luoghi dell’aggregazione e della cultura.

Il tentativo( della Cultura almeno è certo), è quello di lanciare finalmente le nuove spinte capaci di rompere gli argini, non ultimi quelli della corruzione e della speculazione edilizia, che tra l’altro sta producendo, quest’ultima,  un equazione surreale, visto che nella immediata periferia del capoluogo abruzzese gli appartamenti , nelle aree di Progetto Casa e dei Map, sono vuoti e, paradossalmente è anche  l’opposto di prima, quando l’emergenza abitativa era uno dei problemi più seri per la città, il rischio è di un vero e proprio spopolamento per L’Aquila e della sua conseguente definitiva trasformazione in città fantasma.

E proporre nuovi slanci che permettano ai cittadini di riappropriarsi del cuore della città, con le radici del passato.

La manifestazione è composta da 24 eventi , partecipano artisti importanti, e il cartellone è ricco di avvenimenti clou.

“Peter Pan” per la regia di Manuele Morgese; la versione teatrale di Derek Walkott dell’”Odissea”, con la regia di Alessandro Preziosi; il monologo di Alessandro Haber “ The Fool on the Hill: storia minima di un uomo che uccise i Beatles” dove interpreta l’assasino di John Lennon.

Da segnalare “AQ24. L’orologio della città nuova”. Itinerante spettacolo tra i palazzi storici della città.

La prima è per i Solisti Aquilani, con musiche del Settecento nel “Concerto Inaugurale” .

La chiusura ( 13 agosto) è affidata a una leggenda del jazz Dee Dee Bridgewater.

0 0 760 19 luglio, 2014 Eventi luglio 19, 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

ADS

DOMINI

CERCA SUL SITO

Spot